Il sito dedicato alla stufa a pellet

foto-homeL’installazione di una stufa a pellet rappresenta un’ottima soluzione per risparmiare sul costo del riscaldamento domestico. Il pellet infatti non contiene petrolio e non ne subisce, quindi, i continui aumenti.  Si tratta di un combustibile costituito da materiali di scarto provenienti dalle lavorazioni del legno, in grado di assicurare un’ottima resa con dei costi di mantenimento contenuti.

All’interno di questo sito viene riportato tutto ciò che è necessario sapere su questa tipologia di stufe, iniziando dal loro funzionamento e proseguendo con i principali modelli, i prezzi, i vantaggi (e gli svantaggi) e le agevolazioni fiscali promosse dallo Stato.

È importante sottolineare che la loro efficacia è determinata dalla giusta scelta del prodotto in base alle proprie esigenze. Per questo, prima di acquistare, è consigliabile rivolgersi a professionisti del settore in grado di valutare con precisione la potenza necessaria e il modello più adatto alle proprie necessità.

Una breve panoramica

Le stufe a pellet sono presenti in commercio da qualche anno e, solo recentemente, stanno riscuotendo un notevole successo. Esse infatti combinano i vantaggi delle stufe a legna con la praticità delle stufe a gas.

Con il continuo aumento del costo del petrolio e del gas oggi è fondamentale trovare una valida alternativa per risparmiare sui costi del riscaldamento. Se da un lato la tecnologia del riscaldamento domestico ha fatto passi da gigante, soprattutto grazie alle caldaie a condensazione, dall’altro l’impiego delle stufe a pellet rappresenta oggi una delle soluzioni più vantaggiose per risparmiare senza sostituire l’intero impianto di riscaldamento.

È un prodotto simile alla tradizionale stufa a legna, ma più ecologico; utilizza come combustibile il pellet, materiale proveniente da scarti di lavorazione del legname. Ha un pratico serbatoio con carica dall’alto, a capienza variabile (a seconda del modello). All’interno dello stesso è presente una coclea (vite di Archimede, una “vite senza fine”) che ha il compito di trascinare il combustibile all’interno del braciere.

La fiamma viene prodotta grazie ad una resistenza elettrica, presente nel braciere, che diventa incandescente in fase di avvio. E’ visibile sul davanti, come in una classica stufa a legna, e dona un piacevolissimo impatto visivo, di calore ed accoglienza.

Il loro design le consente di adattarsi perfettamente a qualunque contesto, in qualsiasi arredamento ed in qualsivoglia abitazione, ufficio o negozio. Sono, infatti, disponibili in diverse varianti e stili: moderni e  classici, con differenti tonalità e rivestimenti (acciaio, pietra ollare o ceramica). L’unico accorgimento da verificare è la potenza necessaria per riscaldare l’ambiente: più è ampio, maggiore sarà la potenza necessaria. Sarà comunque compito di un tecnico specializzato consigliarvi il modello più adatto alle vostre esigenze.

La maggior parte dei modelli è dotata di telecomando per l’accensione e lo spegnimento. E’ inoltre possibile impostare, attraverso la centralina, la programmazione di avvio e disattivazione automatica, che può essere giornaliera o settimanale, a seconda delle proprie esigenze.